Il mio migliore amico

29960_104604262920499_7421152_n

[clicca sull’immagine per leggere la trama]

Il mio migliore amico è la prima opera, iniziata quasi per caso a 16 anni e pubblicata per un colpo di fortuna qualche anno fa. All’inizio l’idea di rendere questa breve storia un vero e proprio libro mi divertiva, ma non riuscivo a pensare seriamente di poterlo fare, non sapevo nemmeno da dove cominciare per provarci, ma ormai l’avevo scritta, l’avevo portata a termine e avevo passato serate intere a correggere gli errori che trovavo, rileggendo più volte le pagine sullo schermo e sistemando le imperfezioni più evidenti, e tenerla dentro una cartella del computer mi sembrava uno spreco. Così cominciai ad informarmi, e ad inviare il file completo a diverse case editrici, alcune anche famose e rinomate. Dopo qualche settimana arrivava puntuale una risposta cartacea, e la cosa che più mi lasciava sgomento era che, nonostante cambiasse la casa editrice, ciò che mi veniva detto era praticamente sempre lo stesso: ” Caro Enrico, hai talento, ci piacerebbe averti con noi e siamo pronti a pubblicarti ed a pubblicizzarti se firmerai il contratto allegato e pagherai X mila euro per coprire i costi di stampa delle copie ed il lavoro di marketing”. La risposta era sempre uguale, quel che cambiava era la cifra, anche se di poco. Decisi di lasciar perdere, più che altro perché per un ragazzo non ancora ventenne non è molto semplice recuperare cifre simili. Una sera, però, tornando a casa guardai nella posta elettronica e la prima cosa che notai fu una pubblicità a margine che diceva: ” Hai scritto un libro e vuoi pubblicarlo? Ora puoi!”. Finalmente avevo trovato la mia possibilità, e questa possibilità mi veniva data da ilmiolibro.it. Nel giro di pochi giorni avevo pubblicato la mia opera come autore indipendente e avevo ricevuto a casa le prime copie stampate e rilegate. In più, per tutto il primo anno, ero finito nel catalogo ufficiale Feltrinelli, ed Il mio migliore amico poteva essere acquistato quindi sia su ilmiolibro.it che su quello della Feltrinelli stessa o, su ordinazione, nelle sue librerie. Da quest’anno (2013) il libro è tornato nel catalogo ufficiale della Feltrinelli, con la possibilità per i più scettici di ordinarlo fisicamente nella propria libreria di fiducia evitando così l’incognita della rete, e, cosa ancora più importante, è stato inserito con un codice ISBN nel registro nazionale dei libri. Per ora questo resta il mio primo ed unico romanzo, e segna il mio battesimo nel mondo della scrittura. Rispetto a questo blog è lontano anni luce, sia per ciò che è che per come è stato creato e sviluppato, e la mia scrittura, da allora ad oggi, è così cambiata da non apparire neanche più la stessa. Questo libro non sarà sicuramente un capolavoro, non sarà perfetto e forse nemmeno tecnicamente corretto, ma per me è tanto ed io ne sono orgoglioso.

E.B.

9 risposte a "Il mio migliore amico"

  1. E’ una bella avventura pubblicare un libro. Soprattutto è piacevole l’idea che possa piacere a qualcuno ciò che tu hai creato con impegno e amore. A presto

  2. Caro Enrico,
    intanto grazie per esserti iscritto al mio blog.
    Leggendo questa pagina ho rivisto molto di me e della mia passione per la scrittura. Ho scritto un libro molti anni fa (una decina, circa) prima di tutto per me stessa, per fare qualcosa che mi piace, anche se il sogno di tutti gli scrittori appassionati è quello di pubblicare. Ho sempre guardato con diffidenza le case editrici che chiedono un contributo per la pubblicazione (e che, nella maggior parte dei casi, non correggono bozze né si occupano della promozione del libro e spesso nemmeno pagano i diritti – conosco persone che hanno fatto questa esperienza) e sono convinta che i grandi editori pubblichino solo i raccomandati. Alla fine non so nemmeno io se sono interessata alla pubblicazione. Comunque, un po’ per sfiducia e un po’ per pigrizia non ho mai mandato in visione il “manoscritto” ad alcuna casa editrice. Mi sono limitata a pubblicare parzialmente il libro sul mio blog primario. Hai visto mai che qualcuno si accorga di me? Se ti fa piacere, leggi qui: http://laprofonline.wordpress.com/la-mela-gli-uomini-sono-diversi-un-libro-in-cerca-di-editore/

    Un caro saluto. A presto.

  3. bè congratulazioni!
    son tante le cose che potrei dire come “da qualche parte bisogna pur cominciare” oppure “altre idee nel cassetto pronte per esser sfornate?”, o ancora: “almeno potrai sempre dire di aver pubblicato qualcosa!” ecc ecc. Ora mi spengo. Ciao!

    1. Grazie infinite! Effettivamente si, c’è in cantiere un nuovo libro, completamente diverso dal primo, e spero lo possa essere anche nel modo in cui verrà scritto. Sto cercando di scriverlo nel tempo libero che ho, seppur molto poco, sarà una cosa lunga e complessa, ma ci sto provando! Ciao ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...