Parte 67

“ Voglio un Dio all’altezza dei miei peccati. Voglio un Dio per espiare ogni mia colpa. Voglio un Dio per dare un senso ad ogni mio insensato gesto. Voglio un Dio che sia un pretesto. Voglio un Dio solo come voglio io, la sconclusionata conclusione di ogni mia parola sciolta. Voglio un Dio che lo … More Parte 67

Parte 66

“ Fallo, ti prego, sorridimi ancora. Che quella fossetta è il tuo pregio migliore, e non lo sai. È buio, è tardi. Ma poi per cosa? Fuori piove e adesso anche qui, su di un’anima chiara offuscata dall’acqua. Non scivola più. Perché? Perché non scivola ora? Un tempo ogni pioggia cadeva leggera, adesso rimane sospesa … More Parte 66

Parte 65

“ C’era un tempo una vecchia foto, che altro non era che il pensiero che avevo di te. Sono passati anni, e quel pensiero è rimasto, ma lento si è sciolto a ogni tua parola. Guardo quella foto, e sento ancora il suo eco che s’allontana, l’ultimo strascico dell’idea che era, e che è rimasta, … More Parte 65

Parte 64

“ Quanta vita sei. Tu che ancora non lo sai, che con quella piccola mano stringi il mio dito, stringi l’infinito, stringi me. Apri gli occhi al cielo mentre sei tra le mie braccia, lo stesso cielo che prima o poi sarà la coperta di ogni tuo sogno. Apri gli occhi e ogni cosa prende … More Parte 64

Parte 63

“ Il mio viso. Il mio viso sta cambiando. Ed io lo so, io lo so che sta cambiando, ma non riesco a sentire il suo rumore, il rumore del cambiamento. Non riesco a vederlo. Io non riesco a vederlo cambiare, non ci riesco. Osservo il mio riflesso da vicino, osservo il mio volto, e … More Parte 63

Parte 62

“ Perché piangi? Sei immobile ombra di ciò che sei per davvero, disteso nell’ombra di un giorno di sole. Sei un animo libero coi piedi nel fango, in una terra bagnata da quelle tue lacrime perse, dense, un tempo terse e oramai macchiate dai tuoi stessi perché. Perché piangi? Che sia di tristezza piena ogni … More Parte 62

Parte 61

“ Un viaggio in macchina, la sorpresa, un abbraccio. C’è così tanto di noi in tutto questo, così tanto in un sottile filo che guida l’un l’altro a trovarsi al di là dello smarrirsi, c’è l’incrollabile sensazione dell’essere sempre noi, sospesi nel tempo in una realtà che muta e ci separa. Ed ogni volta il … More Parte 61

Parte 60

“ Bum. Cado a pezzi. Mentre cerco di capire cosa mi stia succedendo vedo me stesso perdersi, perdo me, a terra, un pezzo alla volta. Bum. Un sorriso che rivolta la sua piega. Bum. Uno sguardo in volo ora inchiodato a terra. Bum. Ancora una volta. Bum. Ognuno un tonfo sordo che riecheggia nel mio … More Parte 60

Parte 59

“ Siete pensieri che salgono e scendono, su questa scala infinita in cui siamo, in cui io sono sempre al centro, che affollano posti che credete vostri e che invece non sono di nessuno se non miei, ognuno disordinatamente nel proprio caos. Siete pensieri senza memoria, che passano accanto ad un’occasione e la perdono, dannandosi … More Parte 59

Parte 58

“ Strana la gente. Dice cose che non pensa e quel che pensa non lo dice. Strana, vero? Basterebbe poco in fondo, no? Dico io: sposti un non di questa frase e il gioco è fatto, hai già risolto. Ma la gente è strana, non lo farebbe nemmeno se lo capisse, però lo sa. La … More Parte 58